Spese amministrazione condominiale senza autorizzazione

Alcune spese dell’amministratore non necessitano di autorizzazione. Il particolare per caso degli atti urgenti La regolare gestione del condominio comporta la sussistenza di ampi poteri in capo all’amministratore, per la conclusione di contratti inerenti all’ordinaria manutenzione delle parti comuni. In tali casi, e non solo, non è necessario ottenere la preventiva autorizzazione dell’assemblea per concludere …

Spese postali non addebitabili “ad personam”

Spese postali non addebitabili “ad personam” Diversi provvedimenti dei giudici di merito seguono questo orientamento. Il Tribunale di Milano (sent. 7103/2015) ha ritenuto errato l’addebito delle spese postali al singolo condomino per lo scambio di corrispondenza intrattenuto con l’amministratore, dichiarando nulla la delibera assembleare che aveva posto solo a suo carico le spese postali. Le spese …

CONDOMINI NON DANNO PROROGATIO ALL’AMMINISTRATORE

Non vi è prorogatio dei poteri dell’amministratore uscente qualora risulti una volontà contraria dell’assemblea dei condomini. Di conseguenza, qualora i condomini abbiano nominato un nuovo amministratore, fissando un termine per il passaggio delle consegne, non sono dovuti ulteriori  compensi per il tempo intercorrente tra la data della delibera di nomina e quella dell’avvio effettivo della …

APPROPRIAZIONE INDEBITA AMMINISTRATORE USCENTE

Appropriazione indebita aggravata è un reato dell’amministratore uscente che si configura allorquando dal conto corrente condominiale vengono effettuati dei bonifici in favore del conto corrente personale dell’amministratore, privi di motivazione. Tale reato si consuma ogni anno nel momento in cui l’amministratore, chiamato a rendere il conto della propria gestione ed a restituire le somme possedute per …