Crepe nei muri

Crepe nei muri: in tema di contratto d’appalto, sono gravi difetti dell’opera, rilevanti ai fini dell’art. 1669 c.c., anche quelle che riguardano elementi secondari ed accessori (come impermeabilizzazioni, rivestimenti, infissi), purché tali da comprometterne la funzionalità globale e la normale utilizzazione del bene, secondo la destinazione propria di quest’ultimo. Lo ha stabilito la Corte di …

Parapetti e ringhiere

Parapetti e ringhiere condominiali hanno bisogno di manutenzione generalmente a carico del proprietario, come previsto dalle norme vigenti in materia. Sono state oggetto di approfondimento da parte dell’Agenzia delle Entrate che li ha inseriti, nella guida pubblicata a marzo, tra le spese di manutenzione con diritto di detrazione fiscale per ristrutturazione edilizia nella misura del 50%. …

Revoca dell’amministratore

La revoca dell’amministratore può essere deliberata in ogni tempo dall’assemblea, con la maggioranza prevista per la sua nomina oppure con le modalità previste dal regolamento di condominio, si sensi dell’art. 1129 c.c..Può altresì essere disposta dall’autorità giudiziaria, su ricorso di ciascun condomino, nel caso previsto dal quarto comma dell’art.1131, se non rende il conto della gestione, …

La cessione del credito a terzi

La cessione del credito a terzi, nella prassi condominiale, si realizza quando la ditta appaltatrice cede il credito vantato nei confronti del condominio alla banca, per ottenere immediatamente capitali. Ecco la presenza di tre soggetti: la ditta creditrice cedente, il condominio debitore ceduto, l’istituto di credito terzo cessionario. Le spese per lavori straordinari (interventi su parti …

Delibere assembleari invalidate

Le delibere assembleari invalidate danno luogo ad annullabilità o nullità delle stesse. Le delibere sono nulle se prive degli elementi essenziali, con oggetto impossibile o illecito (contrario all’ordine pubblico, alla morale e al buon costume), con oggetto che non rientra nella competenza dell’assemblea, che incidono sui diritti individuali, sulle cose, sui servizi comuni o sulla proprietà esclusiva di ognuno dei …

Costi per riscaldamento

I costi per il riscaldamento non hanno subito una riduzione grazie all’installazione dei contabilizzatori di calore nelle unità abitative, anche perché la nuova norma Uni 10200 ha previsto il consumo involontario, in base ai millesimi energetici, che va corrisposto da tutti i condòmini nella voce “Quota per potenza termica impegnata”,comprendente il costo per il suddetto …

Ripartizione spese condominiali.

    Purtroppo il legislatore rimane sul vago, non entra nel dettaglio della ripartizione delle spese creando in sede assembleare i maggiori contrasti tra i condomini. A conferma di ciò viene in aiuto la Cassazione ( 19.6.2000 – n. 8292) …. ” le norme sulle spese condominiali non vengono classificate con precisione e non usano …

Infortunio in condominio

Su un caso di infortunio in condominio la Suprema Corte ha enunciato il principio di diritto per cui «La condotta della vittima del danno causato da una cosa in custodia può costituire un “caso fortuito”dovuto alla disattenzione della stessa, ed ha escluso integralmente la responsabilità del custode ai sensi dell’art. 2051 c.c., quando abbia due caratteristiche: …